Editor Video

L'editor video consente di modificare file e creare video di qualsiasi complessità. Potete applicare effetti video e audio effects ad oggetti modificati, trasformarli, applicare filtri e correzioni d'immagini. Tutti i popolari formati video e audio sono supportati (sia lettura che salvataggio).

Read more about Video Editor...

Convertitore Video

Questo programma serve a convertire video file da un formato ad un altro. Quasi tutti i popolari formati video sono supportati. Inoltre, il programma semplifica drasticamente il compito di convertire video da riprodurre su determinati dispositivi multimedia quali iPhone, Microsoft Zune oppure Archos. Il programma è semplicissimo da usare, dispone di una moderna interfaccia e di tutte le necessarie funzioni per processare i video.

Read more about Video Converter...

Convertitore Audio

Il convertitore audio vi aiuterà a convertire file audio da un formato ad un altro. Tutti i formati audio e codec chiavi sono supportati. Il programma vi consente inoltre di gestire playlist e meta tags, di estrarre audio dai file video e di salvare queste tracce sul vostro computer in qualsiasi formato.

Read more about Audio Converter...

Audiograbber

Questo strumento audio serve a catturare tracce audio dai CD e di salvarle nel computer dell'utente in qualsiasi formato. Quasi tutti i popolari formati e codec sono supportati. Il programma è inoltre in grado di estrarre dettagli di tracce dal server FreeDB al fine di rinominare automaticamente il file e di aggiornare i meta tag.

Read more about Audio CD Grabber...

Versatilità

Versatilità

Più strumenti contemporaneamente per elaborare file video e audio in una singola applicazione.

Alta velocità

Alta velocità

I nostri programmi
impiegano rapidi algoritmi di alta qualità per processori singoli a multipli.

Accessibilità

Accessibilità

I nostri prodotti sono disponibili per essere scaricati gratuitamente su tutti i computer e dispositivi che supportano i sistemi operativi Windows.

Come usare rimappatura del tempo in VSDC

Se siete familiari con la funzione movimento dell’oggetto disponibile in VSDC, sarete emozionati da scoprire della rimappatura del tempo. La rimappatura del tempo vi permette di rallentare, accelerare o invertire il movimento dell’oggetto in una parte scelta del percorso del movimento. Come il risultato sarete capaci di creare gli effetti davvero impressionanti come questo:

La funzione nuova è disponibile in VSDC Pro cominciando dalla versione 6.9. Sotto vi mostreremo come funziona.

 

Come usare la rimappatura del tempo in VSDC

Attualmente la Rimappatura del tempo può essere applicata solo agli oggetti in moto. Questo include immagini, forme, titoli, icone e qualsiasi altri oggetti dalla terza parte aggiunti alla scena. Ecco qui come cominciare.

 

 

Create un oggetto in moto

Per fare un oggetto muovere in un video, dovete aggiungerlo alla scena, fate un doppio clic e colpite l’icona di movimento dal menù a sinistra. Poi postate il cursore dov’è la destinazione del movimento e regolate il vettore.

La funzione movimento dell’oggetto è facile da usare anche per i principianti e molto semplice però se non siete familiari con questo, abbiamo una guida dettagliata per voi.

 

Aprite il grafico della rimappatura del tempo

Quando avete creato il percorso del movimento, fate un clic destro sullo strato del movimento sulla cronologia e scegliere Proprietà. Nella finestra Proprietà trovate Rimappatura del tempo e colpite l’icona con tre punti per accedere il grafico.

How to access the remapping graph

Questo grafico illustra il movimento dell’oggetto nel corso del tempo e le due assi definiscono i due aspetti diversi. L’asse X riflette la durata dell’oggetto in moto: la parte sinistra della cronologia è l’inizio e la parte destra è la fine. L’asse Y riflette il percorso dell’oggetto in moto: la parte inferiore della cronologia è l’inizio del percorso e la parte superiore è la fine.

Modificando il grafico potete modificare il progresso del movimento dell’oggetto. Ad esempio, potete fare l’oggetto andare più lentamente o più velocemente tra le parti particolari del percorso o anche spedirlo nella direzione opposta. Tutto quello che serve è un paio di fotogrammi chiavi messi nei posti giusti! Vediamo come potete crearli.

 

Compressione dei fotogrammi chiavi e l’asse Y

I fotogrammi chiavi sono i punti di controllo che vi permettono di rompere il grafico - e quindi, il percorso del movimento - nelle sezioni perciò potete lavorare con ogni sezione indipendentemente. Potete creare i fotogrammi chiavi manualmente facendo doppio clic sul grafico o usare i modelli dal menù. Per questo tutorial useremol’opzione prima.

Notate che il fotogramma chiave primo (Y:0) indica la posizione dell’oggetto iniziale sul percorso. L’ultimo fotogramma chiave (Y:100) è la fine del percorso.

Finché il grafico sta ascendendo continuamente da 0 a 100, l’oggetto muoverà dal punto A al punto B seguendo il vettore del movimento che avete creato. Lo chiamiamo il flusso del tempo originale, non modificato.

Ora vediamo che cosa succede quando cambiamo il grafico.

Abbiamo già menzionato che l’asse Y indica il flusso del tempo per l’oggetto. Sotto è un’illustrazione semplice come potete invertirlo. Supponiamo che vogliate che l’oggetto vada a metà il vettore del movimento e poi torni al punto iniziale con la stessa velocità. Tutto che dovete fare è creare un fotogramma chiave a metà del grafico e trascinare l’ultimo fotogramma chiave da 100 a 0.

Lo rompiamo. L’oggetto stava muovendo lungo il percorso del movimento al punto di rottura - il fotogramma chiave che abbiamo creato. Poi invece di continuare il movimento ha cominciato a ritornare perché invece di continuare a ascendere la parte seconda del grafico discende a Y:0 che ha indicato il punto iniziale del percorso del movimento dell’oggetto. Nelle altre parole secondo l’asse Y i percorsi del movimento iniziale e finale sono diventati lo stesso.

Qui c’è un altro modo da vederlo. Se l’angolo tra i fotogrammi chiavi successivi è più di zero gradi, il flusso del tempo dell’oggetto in questa sezione va nella direzione originale. Però se l’angolo tra i due fotogrammi successivi è meno di 0 gradi, il flusso del tempo dell’oggetto va nella direzione invertita.

The explanation of the Y axis in the time remapping graph

Ad esempio, se applicate il modello Zigzag dal menù Modelli avrete un oggetto che rimbalza tra i lati della scena.

Notate che l’effetto di movimento continuerà finché l’oggetto è presente nel video.

 

Compressione dell’asse X

Ora avete un’idea della direzione del tempo per l’oggetto, ritorniamo al bordo di disegno e vediamo come potete modificare la velocità del movimento in un dato punto nel tempo.

Supponiamo che vogliate che l’oggetto raggiunga a metà del percorso, rallenti per un secondo e continui con la velocità un po’ più alta. Per realizzarlo postate un fotogramma chiave un secondo dopo la metà del grafico e lo trascinate verso il basso per fare questo segmento del grafico più piatto. Ecco qui è come sarà il risultato:

Qui è come funziona. Aggiungendo un fotogramma chiave avete creato una sezione nuova sul grafico e trascinando il fotogramma chiave verso il basso avete diminuito la velocità del movimento per questa sezione.

Supponiamo che vogliate che l’oggetto acceleri un po’ a metà del percorso e poi torni alla velocità normale per il resto del percorso. È facile! Trascinate il fotogramma chiave nuovo fino all’angolo desiderato e rispecchiate la sua posizione con il fotogramma chiave centrale per creare gli angoli identici sul grafico.

Il succo di questi due esempi? L’angolo tra i due fotogrammi chiavi successivi definisce la velocità del movimento dell’oggetto. L’angolo più grande causa la velocità del movimento più alta; l’angolo più piccolo causa la velocità più bassa.

The explanation of the X axis in the time remapping graph

Auguri! Ora dovete avere una compressione buona come funziona la rimappatura del tempo per un’animazione con un vettore singolo del movimento. Però in molti casi il percorso del movimento dell’oggetto contiene i due vettori o più. Vediamo come sarà il grafico in questi casi e come dovete raggiungerlo.

 

Rimappatura del tempo per il percorso del movimento con vettori diversi

Se avete creato un percorso del movimento che consiste di vettori diversi sul grafico della rimappatura del tempo, ogni vettore sarà rappresentato da un rettangolo grigio chiaro. L’obiettivo di questi rettangoli è aiutarvi di visualizzare la posizione di ogni vettore nel tempo e creare i fotogrammi chiavi conseguentemente.

Time remapping graph for a multi-vector movement path

L’approccio generale per i percorsi con vettori diversi non è diverso da che cosa abbiamo descritto sopra. Però c’è una parte complicata che dovete tenere a mente. Se decidete di cambiare qualsiasi posizione del vettore nella scena i rettangoli grigi cambieranno pertanto. La parte complicata è che se avete già creato i fotogrammi chiavi sul grafico a base di questi vettori del movimento, anche dovrete cambiarli manualmente.

Essenzialmente dovete ricordare che i fotogrammi chiavi non sono allegati ai vettori del movimento. Quindi se volete che l’oggetto muova tra un vettore particolare con una velocità particolare e muovete questo vettore, assicuratevi di controllare qualche volta i fotogrammi chiavi.

 

Avete il controllo totale dell’animazione dell’oggetto con la rimappatura

La rimappatura del tempo è uno strumento potente e siamo eccitati di introdurla nella versione nuova di VSDC. Anche se abbiamo esaminato ogni passo da applicare questa funzione, c’è molto da scoprire. Ad esempio, potete incorporare la rotazione dell’oggetto, gli effetti con transizioni e anche il tracciamento del movimento.

Scaricate VSDC 6.9 adesso e lo provate da soli!


Potete ricevere più informazione del programma sulla pagina con descrizione di Free Video Editor.

Come registrare il gioco di Minecraft Java Edition

Volete registrare il gioco di Minecraft Java Edition per il vostro canale su YouTube? Forse volete catturare il vostro speedrun o solo fare un let’s play? Questo significa che oltre allo schermo forse dovete registrare la vostra webcam o microfono -o anche tutti i due allo stesso tempo.

Per aiutarvi abbiamo messo insieme un tutorial passo dopo passo come farlo usando il registratore dello schermo di VSDC. È un registratore dello schermo gratis per i computer con Windows con la modalità integrata per catturare il gioco che vi permette di salvare il filmato nella risoluzione altissima.

Senza ulteriori indugi iniziamo subito.

 

Passo 1. Lanciate il registratore dello schermo di VSDC sul vostro computer

Dopo aver installato VSDC sul vostro computer potete lanciarlo tramite la scorciatoia sul desktop. Quando aprite, vedrete questa finestra:

How to record minecraft

L’interfaccia è abbastanza semplice e facile da usare quindi non dovete avere i problemi quando la navigate anche se non siete esperti di tecnologia. Prima di cominciare dovete attivare i vostri dispositivi di registrazione. Vediamo come farlo.

 

Passo 2. Attivate i dispositivi di registrazione

Se la vostra webcam e/o il microfono sono esterni (non integrati), dovrete collegarli al vostro computer prima. Quando fate questo, fate un clic sul pulsante Attivare suono per attivare il suono del microfono nel vostro video e colpite Attivare camera per registrare il video dalla vostra webcam.

Tenete a mente che se scegliete di registrare il vostro gioco di Minecraft usando la modalità della Cattura di gioco, sarà impossibile postare la facecam sulla finestra di gioco. Invece il video della webcam sarà registrato separatamente e potete aggiungerlo al video più tardi (vi mostreremo come farlo). Per salvare il video dalla vostra webcam come un file separato, aprite la finestra di impostazioni, andate al Miscelatore e selezionate la casella di spunta Salvare la registrazione della camera come un file.

 

Passo 3. Configurate le vostre impostazioni

È importante configurare il software prima di cominciare di registrare. Ad esempio, potete modificare la qualità del video di uscita e anche la cartella dove il video risultante sarà salvato.

Per configurare i dettagli, usate le Impostazioni comuni e le impostazioni di Esportazione. Le prime vi permettono di cambiare la Cartella di uscita facendo un clic su Cambiare vicino all’opzione corrispondente. Se lasciate le impostazioni pre-definite, il vostro video sarà salvato alla cartella pre-definita: Video\registratore dello schermo di VSDC gratis. Le ultime vi permettono di configurare il numero dei fotogrammi al secondo, la risoluzione, i tasti di scelta rapida e la qualità generale della registrazione. Raccomandiamo di tenere la qualità a 70-80%.

How to record gameplay

Quando avete fate questo, le impostazioni saranno salvate automaticamente.

 

Passo 4. Registrate il vostro gioco di Minecraft

Ora potete lanciare Minecraft. Nella barra delle attività di VSDC fate un clic sul pulsante destro sulla Cattura del gioco e scegliete il gioco. Poi cambiate alla finestra di Minecraft e cliccate il tasto di scelta rapida Cominciare a registrare automaticamente è Ctrl+F5.

Quando finite di registrare il vostro filmato, cliccate il tasto di scelta rapida Finire di registrare che è automaticamente Ctrl+F8. Per navigare rapidamente alle registrazioni, colpite Aprite la cartella di uscita nella barra delle attività di VSDC.

 

Passo 5. Aggiungete la vostra facecam al video

Se scegliete di registrare la vostra webcam insieme al gioco, è ora di aggiungerla al video. Potete usare qualsiasi software per montare il video gratis della vostra scelta, però per il bene di questo tutorial useremo VSDC editor video gratis.

Lanciate VSDC sul vostro computer e usate l’opzione Importare contenuto per aggiungere il video di gioco alla scena. Nella finestra delle impostazioni del progetto spuntata colpite OK. Poi cliccate Shift+V per aggiungere un video nuovo alla scena e scegliete il video della facecam dal vostro computer. Nella finestra spuntata scegliete Aggiungere strato nuovo quindi il video della facecam è postato sul video principale con il gioco.

Da lì tutto che dovete fare è prendere i gestori del video di facecam e lo ridimensionare e postare nell’angolo della vostra scelta.

Godete il risultato

Ora sapete come registrare il filmato, perché non provarlo da voi stessi? Chissà forse sarai il YouTuber di Minecraft grande prossimo! Tutto che dovete fare è provare. Nel caso se volete montare il vostro video, esaminate la lista dei tutorial qui o guardate il canale di VSDC su YouTube.

How to Use Bezier Curves for Drawing Shapes

Bezier curve is a tool that lets you draw odd shapes with precise accuracy. In video editing, it’s one of those rare features that are easy to use and hard not to. Below, we’ll show you how to use Bezier curves in VSDC Free Video Editor for creating shapes you can later use for clipping or inverted masks. For the sake of this tutorial, we’ve selected a heart shape as an example to practice on; once you get the hang of it, you’ll be able to draw any other shape quickly and effortlessly.

Bezier curves are available in VSDC starting version 6.8. Make sure to download it before getting started.

Step 1. Launch VSDC Free Video Editor and import your content

First, boot up VSDC Free Video Editor. On the main screen, there are different options for importing your content. You can create a blank project with custom parameters, or you can simply click Import content and select your video files from the computer. If you decide to do the latter, VSDC Free Video Editor will automatically change the project’s parameters to the parameters of your video.

Step 2. Draw the foundation of your shape

Once you access the project’s scene, go to the left-side menu and select the Add free shape tool:

How to use bezier curves

A window called Object position settings will pop up to indicate the position of the shape you’re creating on the timeline – just click OK.

Now, as an easy demonstration of what the Bezier curve is capable of, let’s draw a heart shape. In the previous versions of VSDC, you would have to create up to 100 control points just to draw a smooth-looking heart. However, now you’ll be able to make do with only a couple of control points, even if you have little to no vector drawing experience. The Bezier curves will practically draw the shape for you!

To get started, click anywhere on the scene and while holding the mouse button, drag it to the side. Once you do that, you’ll see two vectors that will start forming the shape. Leave them as they are and repeat your steps to create another control point above the first one: now you have half of the shape! Okay, it may not look like half of a heart shape, but that’s temporary.

 

Now all you have to do is close the shape before we start turning it into a heart. There are two ways to do that. You can either select the first control point and press the Closed Free Shape button in the Shape Point Settings, or simply hold the Ctrl key and click on your first control point.

Step 3: Adjust the vectors to achieve the desired shape

Vectors determine the shape of your figure; therefore, you can tweak the shape just by dragging them in the desired direction. For instance, to turn the circle into a heart shape, press the Ctrl key and drag one of the vectors at a 45-degree angle. Keep in mind that if you forget to press the Ctrl key, both vectors will be moving along, staying parallel to each other. Once you’re finished with one vector, drag the second one at the same angle but in the opposite direction. Repeat the process with the vectors from the second control point, and voila – you have a heart. You always had.

 

Make use of your shape

Drawing shapes with the Bezier curve is this easy. You can add as many control points as you want: each will have two vectors to help you form the shape more precisely. Whether you want to create a clipping mask, hide an object behind a shape, or just practice vector drawing – now it’s much easier. We’re excited to see what uses you’ll find for this tool!

Now, if you’d like to continue exploring the power of Bezier curves, go ahead and read our guide to using them for creating smoother, custom-paced transitions.

How to Make Transitions Smoother Using Bezier Curves

Bezier curves have many uses in video editing, one of which we already explored in our quick guide to drawing shapes. This time, we’ll show you how to use Bezier curves in so-called “easing curves” – the tool allowing you to control how long it takes a transition to kick in or fade out.

Please note that editing transitions along Bezier curves is only available in the Pro version of VSDC.

Step 1: Import your footage and add a transition

Making smooth transitions with the Bezier curve is a simple process. First, import your video file to the project. If you already have a blank project opened, you can just drag the video file onto the timeline. Next, add a transition. For this tutorial, we will be using the Wipe transition, but you can choose any of the ones available in the Templates window.

Step 2: Apply transition curve template

Right-click on the transition effect to open the Properties window. For our example, we’ll be working with Transition levels – the parameter setting the speed of the transition. Right-click on the tiny Parameter change icon next to Transition levels and hover over Templates. Then select “Quad Out.”

 

How to use bezier curves

There are over a dozen options available in the menu; however, for our example, we need to use a template ending with “Out” because the transition is at the end of the video. Had we placed the transition at the beginning of the video, we would have selected a template ending with “In.”

Step 3: Configure Bezier curve

Once you apply the template, the timeline window will display a graph. The curve on the graph is based on the Transition level values, therefore, by changing this curve, you will be adjusting the pace of the transition.

To get started, find the two control points: one at the beginning of the graph and one at the end of it. These are called “keyframes.” Click on either of the keyframes, and you’ll see a vector. Grab the end of the vector and drag it around: both the length and the angle of the vector change the curve and, thus, the pace of the transition.

 

To adjust the transition at any specific moment, you can create additional keyframes by double-clicking on the graph. The smoother the curve is, the smoother the transition. The opposite is true: if you create a sharp curve, the pace of the transition will spike accordingly.

Create custom video effects using Bezier curves

Customizing transitions with Bezier curves is easy. You can apply them to any parameter that includes values changing along a curve and achieve outstanding video effects. Furthermore, after creating your ideal transition, you can save it as a template and use it later. Check out a quick tutorial on how to do it.

Come creare effetto vetro rotto realistico

L’effetto vetro rotto è una transizione popolare che recentemente è diventata disponibile in VSDC Pro. Con la configurazione corretta questo effetto vi aiuterà di aggiungere la profondità al video e raggiungere la prospettiva. Potete usarla per creare una transizione liscia tra le scene, finire un video con un botto e cominciare la vostra storia.

In questo tutorial vi mostreremo come creare un effetto vetro rotto realistico. Però prima di continuare, assicuratevi di scaricare l’ultima versione di VSDC dal sito ufficiale perché l’effetto nuovo non è disponibile nelle versioni prima di 6.8.

 

Come applicare effetto vetro rotto in VSDC

Per cominciare lanciate VSDC e usate l’opzione Importare contenuto per caricare il vostro filmato all’editor. Quando lo fate, il video automaticamente atterra sulla cronologia e potete cominciare il vostro lavoro.

Per applicare l’effetto vetro rotto, aprite il menù Effetti video il alto e passate a Transizioni. Poi scegliete Vetro rotto.

How to apply the Shattered glass transition effect in VSDC Pro

Quando avete applicato l’effetto, una finestra a comparsa chiamata Impostazioni della posizione dell’oggetto indicherà che l’effetto sarà aggiunto alla fine della scena. Più tardi sarete capaci di cambiare la posizione dell’effetto manualmente.

Usate la finestra d’anteprima per guardare il risultato e se siete felici com’è la transizione - andate avanti e esportate il video o continuate a lavorare con il resto. Se però volete vedere come personalizzare l’effetto, continuate a leggere.

 

Come accedere impostazioni di effetto vetro rotto in VSDC

Per aprire impostazione dell’effetto prima dovete accedere l’effetto sulla cronologia. Per farlo fate un doppio clic sul video a che avete applicate l’effetto. Da qui fate un clic sul pulsante destro del mouse sullo strato dell’effetto e scegliete Proprietà. La finestra Proprietà scivolerà dal lato destro.

Shattered glass effect settings available in VSDC Pro

Nella finestra Proprietà ci sono tre gruppi delle impostazioni:

  • Impostazioni comuni
  • Impostazioni di regolazione
  • Impostazioni di effetto vetro rotto

Impostazioni comuni

Impostazioni comuni vi permettono di rinominare lo strato dell’effetto sulla cronologia, definire la durata dell’effetto e mettere il momento esatto quando deve apparire nel video (in secondi or fotogrammi).

Impostazioni di regolazione

Impostazioni di regolazione includono due controlli: Trasparenza dell’effetto e l’opzione Estendere confini dei pezzi rotti (frammenti).

Il controllo primo influenza direttamente l’opacità dei pezzi rotti. Ad esempio, se il valore della trasparenza è uguale a 100%, l’immagine rompe mentre lo sfondo rimane nero. Però se significamente diminuite il livello della Trasparenza, i pezzi rotti diventeranno semi-opachi e invece dello sfondo nero, l’immagine originale rimane visibile.

Notate che se espandete il menù Trasparenza, noterete le due proprietà aggiuntive: il Valore iniziale e il Valore finale. Usate questi valori se volete che il livello di Trasparenza cresca o diminuisca nel corso del tempo.

Tenete a mente che vedrete il valore iniziale e il valore finale per molti altri parametri nella finestra Proprietà. Tutti i valori funzionano nello stesso modo. Fate il valore iniziale più piccolo del valore finale e il valore del parametro crescerà mente la transizione progredisce; fate il contrario e il valore del parametro diminuirà mentre la transizione progredisce.

Ora l’ultimo controllo nelle Impostazioni di regolazione è chiamato Estendere i confini. Automaticamente è disattivato e questo significa che i pezzi rotti del vetro rimangono dentro il fotogramma del video originale, dell’immagine o qualsiasi altro oggetto a che avete applicato questa transizione. Però se attivate questo parametro, i pezzi continuano a muovere liberamente fuori i confini dell’oggetto.

Ora abbiamo coperto le regolazioni dell’effetto più basilari, andiamo avanti e rivediamo i controlli di personalizzazione disponibili nel gruppo terzo delle impostazioni.

Impostazioni dell’effetto vetro rotto

A questo livello, potete regolare il tipo di frattura, il movimento di pezzi rotti, la potenza di impatto e alcuni altri parametri. Esamineremo brevemente ogni parametro sotto.

Parameters allowing you to customize the Shattered glass effect in VSDC

Preimpostazioni

Preimpostazioni sono le vostre impostazioni dell’effetto salvate nella biblioteca. Diciamo, dopo alternare i controlli per qualche tempo avete raggiunto un effetto di transizione impeccabile e volete salvare questa combinazione dei parametri per la prossima volta. Sarete capaci di salvarla come una preimpostazione e poi trovarla nel menù quando è necessario.

Direttamente

Se lasciate questo parametro disattivato, l’effetto di transizione progredirà nella sequenza diretta che rappresenta un oggetto che cade in pezzi. Se attivate questo parametro, la transizione progredirà nella sequenza invertita: i pezzi rotti formeranno gradualmente un oggetto.

Accelerazione dell’effetto

Questo parametro vi permette di accelerare o decelerare la transizione, secondo i valori che scrivete (potete scrivere i numeri negativi e positivi). Notate che sotto il menù Accelerazione dell’effetto c’è anche un’opzione da applicare cosi detto «Ritardo casuale». Se lo attivate per alcuni pezzi casuali del vetro, la rotazione del movimento sarà in ritardo.

Frattura

Questo parametro definisce il tipo della frattura e include due opzioni: Centrato e Sciolto.

Tutti i due scenari hanno le impostazioni aggiuntive che vi permettono di controllare il numero di crepe, la direzione del movimento per i frammenti, la loro forma e altre caratteristiche. Senza ulteriori indugi, andiamo avanti e vediamo come le cose funzionano.

Frattura centrata

Se scegliete il tipo di frattura centrata, le crepe formeranno le linee dritte che vanno dal punto di impatto che potete muovere da qualche parte che vi piace - come è mostrato nell’immagine sotto.

Divisioni radiali è il parametro che vi permette di mettere il numero di crepe - e quindi il numero dei pezzi rotti.

Valore delta definisce il delta degli angoli formati dalle crepe. Ad esempio, conoscendo che il valore del grado massimo è 3600> potete mettere il valore Delta a 0 e avere 10 crepe, ogni forma un angolo di 360. Però se cominciate a crescere il valore Delta, gli angoli varieranno a base del numero di crepe e lo Spostamento iniziale che mette la deviazione dell’angolo da 00.

Divisioni incrociate è il parametro che vi permette di aggiungere le crepe attraverso le divisioni radiali e rompere il vetro a pezzi più piccoli. Potete cambiare la distanza tra le divisioni incrociate usando il parametro chiamato il valore Delta o muoverli più vicino/lontano dal centro usando il parametro chiamato Moltiplicatore.

Forma casuale è un parametro che vi permette di scegliere se volete che i pezzi rotti siano di una forma casuale strana o rimangano nella forma corretta costruita dalle linee divise.

Per crescere lo spessore dei pezzi rotti, potete usare i parametri chiamati Spessore.

Possibilità di divisione aggiuntiva è il parametro che crea una possibilità per ogni pezzo rotto di andare in frammenti più piccoli. Il valore più alto causa che la frattura aggiuntiva avrà più pezzi casuali.

Per controllare la dimensione dei frammenti, usate il parametro chiamato Frattura massima. Il valore più piccolo causa i frammenti più piccoli.

Colore di lato posteriore definisce il colore di altro lato dei pezzi rotti. Automaticamente l’altro lato è nero, però potete scegliere qualsiasi altro colore e anche mettere il loro livello dell’Opacità.

Ad esempio, se mettete il livello dell’Opacità a zero, tutti i due lati dei pezzi rotti riflettano l’immagine originale. Altrimenti un lato conterrà un frammento dell’immagine e l’altro lato sarà di colore della vostra scelta. Allo stesso modo potete mettere il colore dei confini di frammenti.

Frattura sciolta

Ora abbiamo rivisto lo scenario di frattura primo, vediamo come frattura sciolta funziona.

La differenza principale qui è che se applicate questo scenario le fratture saranno diffuse omogeneamente sull’immagine senza un punto unico visibile dell’impatto.

Per cambiare il numero dei pezzi rotti usate i Punti sull’asse X/Y. Questi parametri mettono il numero degli angoli che appartengono ai pezzi rotti - quindi quando usate il numero più alto, ci saranno più pezzi.

Tenete a mente che per ogni numero potete anche scegliere un valore Delta (X/Y). I valori Delta mettono la deviazione del numero dei punti sull’asse X e Y. Ad esempio, se mettete 5 punti sull’asse X e il valore Delta è 100%, ogni linea orizzontale produrrà da 1 a 10 pezzi rotti.

I parametri seguenti - Spessore, Possibilità di divisione aggiuntiva e il Colore di lato posteriore - sono simili a cose che abbiamo già rivisto nella sezione precedente, quindi vogliamo saltarli e muovere alla funzione prossima chiamata Posizione di frammenti.

Posizione di frammenti è un gruppo delle impostazioni per aiutarvi di personalizzare i frammenti. Il primo parametro in questo menù è chiamato Usare spostamento iniziale, e è attivato automaticamente. Crea un senso della profondità nel video inviando qualche frammento direttamente al primo piano della scena. Se dettavate questo parametro, i pezzi muoveranno dentro solo il campo medio.

Notate che se usate questa funzione potete personalizzare il movimento dei pezzi rotti applicando lo Spostamento minimo e Spostamento delta. Il primo definisce lo spostamento dei pezzi rotti dalla loro posizione originale al primo piano. L’ultimo difinisce la deviazione delta per lo spostamento Minimo.

I parametri seguenti sono chiamati movimento di asse X, movimento di asse Y e movimento di asse Z. Vi aiuteranno di mettere la direzione del movimento intorno all’asse per i pezzi rotti. Automaticamente tutti questi parametri sono messi a 0% e per questo i frammenti rimangono nello stesso posto. Però quando cominciate a crescere i valori, i pezzi cominceranno a muovere nella direzione indicata.

Velocità di movimento definisce la velocità con quale i pezzi rotti muovano fino a quando scompariscono completamente dalla scena. Automaticamente questo valore è messo a 100% che è la velocità massima. Se scrivete invece 0%, i pezzi roteranno intorno a sé senza muovere da qualche parte.

Ora per fare la scomparsa dei pezzi più dinamica, gli sviluppatori hanno aggiunto un’opzione chiamata Ridurre velocità di movimento. Questa funzione riduce la distanza del movimento assegnata ai frammenti particolari prima che scompariscano dalla scena. Come il risultato l’effetto di rottura ha più volume e sembra più cinematografico.

Ci sono 8 scenari di Riduzione da quali potete scegliere e tutti gli scenari creano un effetto leggermente diverso.

I parametri seguenti nel menù sono chiamati movimento di impatto X/Y e vi permettono di sottolineare il punto dell’impatto muovendo i pezzi più lontano dopo la divisione. La direzione del movimento in questo caso sarà definita dai valori che assegnate agli assi X e Y.

Ad esempio se il movimento dell’impatto X è uguale a 0 ma il movimento dell’impatto Y è stato assegnato qualsiasi valore sopra 0, vedrete una divisione verticale. Se assegnate qualsiasi valore sopra 0 a ogni asse, i pezzi rotti divideranno entrambi verticalmente e orizzontalmente.

Per regolare la velocità a quale i pezzi rimbalzeranno dal punto di impatto, usate il parametro chiamato Potenza di impatto. Essenzialmente significa letteralmente la forza dell’impatto. Il valore più alto causa la divisione più grande e i pezzi muoveranno più rapidamente.

Sotto il menù Potenza di impatto troverete i parametri aggiuntivi che vi aiuteranno di regolare l’impatto. Ad esempio, potete Aggiungere spostamento casuale per permettere che i pezzi spostino casualmente dal punto dell’impatto.

Correzione di aspetto è il parametro che regola il movimento dei pezzi rotti secondo la dimensione del video o l’oggetto a che avete applicato la transizione. Se attivate questa opzione i pezzi rotti sposteranno omogeneamente senza riguardo il rapporto di formato dato. Se disattivate questa opzione lo spostamento del movimento sarà basato sul rapporto di formato: ad esempio, se il vostro video ha il rapporto di formato 16:9 i pezzi muoveranno più avanti perché la larghezza del video supera la sua altezza.

Ridurre potenza di impatto è il parametro che vi permette di ridurre la potenza dell’impatto usando i scenari di Riduzione pre-configurati. Potete scrivere qualsiasi valore da -99 a 99. Il valore più basso causa il punto dell’impatto e la divisione meno visibili. Quando mettete il valore, potete aprire il menù Riduzione e scegliere il scenario di riduzione. Salteremo la descrizione di questi scenari perché sono identici a quelli che abbiamo rivisto prima.

Il gruppo seguente dei parametri è chiamato Rotazione di asse X/Y/Z e mette l’angolo di rotazione per i pezzi. Se l’angolo è più di 360°, definiscono il numero di giri che ogni pezzo fa intorno all’asse corrispondente.

Fade-out applica l’effetto fade-out ai pezzi rotti quando raggiungono un punto certo della traiettoria.

Proiezione di prospettiva è una modalità che vi permette di attivare e disattivare la prospettiva. Automaticamente è attivata che significa che lo spettatore ha impressione che i pezzi muovano verso loro. Se disattivate la proiezione di prospettiva i pezzi rotti muoveranno ai confini della scena.

 

Scaricare la versione nuova di VSDC per provare effetto vetro rotto

Fortunatamente questo tutorial vi ha ispirato e ha cominciato che qualche idea produca. Se siete pronti di provare l’effetto vetro rotto nei vostri video, andate avanti e scaricate VSDC 6.8 dal nostro sito ufficiale.

Avete bisogno di più ispirazione? Quindi assicuratevi di iscrivere al nostro canale su YouTube per essere notificati quando pubblichiamo i video nuovi.

Notizie

VSDC 7.2 porta il suo set di strumenti per correggere i colori al livello prossimo (più altri aggiornamenti)

Sono stati un altro paio di mesi produttivi per la squadra di VSDC e siamo entusiasmati di annunciare il rilascio di VSDC 7.2 - la versione nuova del nostro editor video. Nonostante la maggiorità degli...

10 software per montare video davvero gratis (senza filigrana)

Vedere una filigrana sul vostro video dopo aver passato molto tempo montandolo è irritante. Ancora alcuni sviluppatori di software per montare video usano questa pratica per limitare l’uso gratis dei...

VSDC 7.1 migliora editor di LUT e GUI, aggiunge effetti nuovi e scorciatoie personalizzate

La versione nuova di VSDC include i due effetti video nuovi, espande la funzionalità dell’editor di LUT e fa il montaggio di video più conveniente portando un’interfaccia migliorata, la cronologia...

VSDC celebra 100K iscrizioni su YouTube.

La settimana prossima abbiamo ricevuto il pulsante argenteo a lungo atteso da YouTube per avere 100K iscrizioni. Il pulsante è arrivato in una scatola nera curata insieme alla lettera di incoraggiamento...

5 editor video migliori per creatori di YouTube

Fate una domanda a qualsiasi creatore di contenuto efficace e vi racconteranno che non c’è un editor video migliore per YouTube. Per alcuni l’editor integrato YouTube Studio può essere sufficiente....
 

Screen Recorder gratis

Con questo programma è possibile registrare i video dal desktop e salvarli sul computer in diversi formati. Insieme al video editor è ideale per creare presentazioni e demo.

Read more about Screen Recorder...

 

VSDC Free Video Capture programma

Il programma serve per catturare video da dispositivi esterni e e per registrarli sul computer in qualsiasi formato video. Potete salvare il video da sintonizzatori video, webcam, schede di acquisizione e vari dispositivi.

Read more about Video Capture...


Reviewed by


"VSDC Free Video Editor is a surprisingly powerful, if unconventional video editor"

- PC Advisor


"This video editor gives you tons of control and editing power"

- CNet


"The editor handles many common formats and boasts a good deal of capabilities when it comes time to alter lighting, splice video, and apply filters and transitions in post production"

- Digital Trends