Editor Video

L'editor video consente di modificare file e creare video di qualsiasi complessità. Potete applicare effetti video e audio effects ad oggetti modificati, trasformarli, applicare filtri e correzioni d'immagini. Tutti i popolari formati video e audio sono supportati (sia lettura che salvataggio).

Read more about Video Editor...

Convertitore Video

Questo programma serve a convertire video file da un formato ad un altro. Quasi tutti i popolari formati video sono supportati. Inoltre, il programma semplifica drasticamente il compito di convertire video da riprodurre su determinati dispositivi multimedia quali iPhone, Microsoft Zune oppure Archos. Il programma è semplicissimo da usare, dispone di una moderna interfaccia e di tutte le necessarie funzioni per processare i video.

Read more about Video Converter...

Convertitore Audio

Il convertitore audio vi aiuterà a convertire file audio da un formato ad un altro. Tutti i formati audio e codec chiavi sono supportati. Il programma vi consente inoltre di gestire playlist e meta tags, di estrarre audio dai file video e di salvare queste tracce sul vostro computer in qualsiasi formato.

Read more about Audio Converter...

Audiograbber

Questo strumento audio serve a catturare tracce audio dai CD e di salvarle nel computer dell'utente in qualsiasi formato. Quasi tutti i popolari formati e codec sono supportati. Il programma è inoltre in grado di estrarre dettagli di tracce dal server FreeDB al fine di rinominare automaticamente il file e di aggiornare i meta tag.

Read more about Audio CD Grabber...

Versatilità

Versatilità

Più strumenti contemporaneamente per elaborare file video e audio in una singola applicazione.

Alta velocità

Alta velocità

I nostri programmi
impiegano rapidi algoritmi di alta qualità per processori singoli a multipli.

Accessibilità

Accessibilità

I nostri prodotti sono disponibili per essere scaricati gratuitamente su tutti i computer e dispositivi che supportano i sistemi operativi Windows.

How to Make a Visual Echo Effect

The video echo effect can help you visualize a trail of movement in a video where it wasn’t originally present. You can think of it as an imitation of the long exposure effect or an unnaturally fast object movement.

Want to know how to make this effect within minutes using VSDC Video Editor? Then check out the tutorial below.

Download VSDC Free Video Editor

Step 1. Upload your video to the editor

Launch VSDC on your computer and upload your video using the Import content option on the start screen or by dragging the file directly to the scene.

Step 2. Convert the video into a sprite and activate the Echo filter

In VSDC, the Echo filter is only available under the sprite properties menu, so you’ll need to convert the video into a sprite first. You can either use the Ctrl + P hotkey combination or make a right-button mouse click on the file and select Convert to sprite.

How to convert a video file into a sprite in VSDC Free Video Editor

Alt text: How to convert a video file into a sprite in VSDC Free Video Editor

Once ready, go to the Properties window on the right and select the following options:

  • Use as container – No
  • Show effects – Yes
  • Fill background – No
  • Use echo filter – True

Activate the video preview to see what the default visual echo filter looks like:

Alt text: Default visual echo effect in VSDC

In the next section, we’ll walk you through the filter settings and show how to use them to adjust the effect.

Step 3. Adjust the visual echo effect

To produce the echo effect, the software stacks frames from different times into a single layer and gradually fades the trail as new frames appear. As a creator, you can change the number of remaining visible frames and the way they blend on the screen.

Echo strength

Echo strength affects the speed of trail fading. The higher this value is, the stronger the echo effect appears: for example, at 100, there’s no fading and each frame is visible until the moving object reaches the end of the screen.

Alt text: Visual echo effect strength adjustment in VSDC

Notice that you can expand the Echo strength parameter and set the initial and final values to be different – so the effect increases or decreases over time.

Blending mode

Blending modes define the way the frames are blended, and therefore – the way the effect looks.

Three blending modes are available for the echo filter:

  • Overlay – each new frame is overlaid on the previous one; this mode produces the mildest visual effect
  • Streak – the values of the current and the previous frames are maximized; this mode produces the strongest visual effect
  • Blur – the current and the previous frames are mixed based on the alpha channel; this mode produces a smearing echo effect

Here is how different blending modes work for the same video, at the same echo filter strength:

Alt text: Different blending modes available for the echo filter in VSDC

The first two modes are optimal for video effects and videos with transparent backgrounds. The third mode is optimal for non-transparent videos featuring moving objects.

Pro tip: you can apply the echo filter to any of the VSDC effects that include moving objects. Such effects are Particles, Raindrops, or even the Shadow effect when it’s pinned to a moving object.

Visual Example

However, for the filter to work, the effect must be a part of the sprite, too.

Echo filter is available in VSDC, starting with version 7.2

Visual echo is a simple and beautiful effect that will look great in music videos as well as sci-fi shorts. And the best part? It’s available in the free version of VSDC Video Editor. Download it to your PC and try it for yourself! If you have any questions, feel free to email us at Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. or tweet us at @Flashintegro.

DOWNLOAD FREE NOW

Guida per le ruote di colore Lift, Gamma, Gain in VSDC

Le ruote di colore Lift, Gamma e Gaia sono progettati per aiutare i creatori di video a eseguire la correzione di colore di livello professionale. Cominciando dalla versione 7.2 Lift, Gamma e Gain è diventato disponibile nell’editor video VSDC quindi in questo tutorial parleremo di suo obiettivo e vi mostreremo come usarli passo dopo passo.

Che cosa è Lift, Gamma e Gain?

Lift, Gamma, Gain è un set delle ruote di colore progettate per la correzione di colore primaria. Al contrario della correzione di colore secondaria che coinvolge il lavoro con i colori isolati, la correzione primaria vi aiuta di cambiare tutta la composizione del video di toni di colore. Questo significa che il perfezionamento di toni bui (Lift), i mezzitoni (Gamma), i toni luminosi (Gain) o tutto l’immagine completamente (Offset).

La parte complicata è che usando uno di questi controlli correggete non solo le ombre, i punti salienti e i mezzitoni: i cambiamenti fatti con le ruote Lift, Gamma e Gain influenzano tutto lo spettro di toni. Sentite liberi di guardare questa spiegazione video prima di continuare.

Scaricare VSDC editor video gratis

Come accedere le ruote Lift, Gamma, Gain in VSDC

Parlando della correzione di colore un immagine sempre vale la pena migliaia di parole quindi sotto avremo la guida dettagliata dello strumento nuovo.

Prima di tutto cambiate al panello Gradazione di colore nell’angolo sinistro inferiore per accedere le ruote di colore Lift, Gamma, Gain.

Le ruote di colore Lift, Gamma, Gain in VSDC

Ogni ruota controlla una gamma di toni. Lift principalmente regola i toni bui; Gamma principalmente regola i mezzitoni, Gain principalmente regola i toni luminosi e Offset regola tutto l’immagine.

Cambiamento dei valori per i toni bui, i toni luminosi e i mezzitoni

Per correggere i colori per una gamma di toni scelta, usate il punto di controllo nel centro della ruota. Trascinandolo a una gamma di colore particolare dello spettro potete cambiare la temperatura o tutta la estetica del video.

Ad esempio, qui è che cosa succede quando fate i cambiamenti nella ruota di colore Lift: le aree più luminose rimangono praticamente invariate mentre le aree buie cambiano dipendendo da dove muovete il controllo sullo spettro di colore.

Notate che quando muovete il punto di controllo della ruota scelta, i valori di colore RGB sotto la ruota anche cambiano automaticamente. Se per voi è più conveniente cambiare i valori di colore manualmente sentite liberi di fare questo scrivendoli o usando le chiave di frecce Su e Giù sulla tastiera.

Ora qual’è la differenza tra applicare i cambiamenti ai toni bui, i toni luminosi e i mezzitoni? Per aiutarvi a rispondere a questa domanda abbiamo preparato un confronto visuale. Ecco qui come l’aumento del colore blu sarà per i toni bui i mezzitoni e i toni luminosi e tutta la gamma dei toni:

Anche se è lo stesso componente di colore, i risultati variano significativamente perché i cambiamenti applicano alle gamme diverse di toni. Di nuovo dovete notare che i toni luminosi sono appena influenzati quando lavorate con Lift; i toni bui sono appena influenzati quando lavorate con Gain e tutti i due toni bui e luminosi sono appena influenzati quando lavorate con Gamma.

Suggerimento pro: una chiavetta piccola nell’angolo sinistro inferiore è chiamata Mantenere livello di luminanza e tiene il livello di luminosità generale senza riguardo quali cambiamenti fate. Raccomandiamo tenere questa modalità accesa perché fa le regolazioni di colore più lisce e più graduali.

Pivot di toni bui, pivot di toni luminosi e la soglia di B/N

Oltre a i valori di colore potete cambiare i valori della luminosità e del contrasto nel video usando i slider seguenti:

  • Tono buio
  • Tono luminoso
  • Soglia bianca e nera (B/N)

Ecco come funzionano. Quando alternate il slider di tono buio tutti i toni bui sotto il valore scelto diventano più bui. Naturalmente quando premete questo controllo al massimo, tutto a parte le aree più luminose nel video diventa buio.

Allo stesso modo il pivot di tono luminoso abbassa i toni di tutti i colori e riduce il numero dei toni luminosi nel video finché l’immagine diventi buio completamente.

Finalmente i slider della soglia bianca e nera diminuisce il livello del contrasto e della saturazione nel video. Il slider a sinistra abbassa i toni bui finché l’immagine diventi bianco mentre il slider a destra diminuisce il contrasto finché l’immagine diventi nero.

Tenete a mente che potete annulare i cambiamenti usando i pulsanti Resettare sopra ogni ruota.

Punto nero e punto bianco

La prossima parte importante di set di strumenti è il Punto nero e il Punto bianco. Questi controlli vi aiutano a sistemare rapidamente i video sovraesposti e sottoesposti.

Ad esempio, se avete un immagine sovraesposto di solito significa che tutti i colori sono troppo luminosi e c’è la mancanza del contrasto. Per sistemarlo scegliete il Punto nero dal panello e cliccate sull’oggetto o sull’area che è prevista di essere nera. Il programma applicherà il colore nero all’area scelta e ricalcolerà il resto dei toni di colore conseguentemente:

Allo stesso modo se il vostro video è troppo buio scegliete il Punto bianco e cliccate sull’area che è prevista di essere bianca e modificate tutti i valori.

Correggete le aree isolate

Se dovete eseguire la correzione del colore per un’area isolata nel video o nell’immagine potete usare lo strumento contagocce nell’angolo destro inferiore del menù Gamme di colore.

Cliccate sull’icona di contagocce e scegliete l’area con quale vorrete lavorare. Per assicurarvi che il programma ha l’area scelta corretta, selezionate la scatola Mostrare area corretta in fondo.

Potete cominciare ad applicare i cambiamenti subito o usare gli strumenti aggiuntivi per espandere o contrarre la selezione di toni nel caso se la selezione originale era un po’ sbagliata.

Notate che automaticamente il contagocce sceglie una gamma dei toni ma non un colore esatto (le code dell’estensione lunga bianca sul grafico della Tonalità visualizzano esattamente questo). Se volete fare l’opposto e scegliete un colore specifico senza la gamma, premete e tenete premuto la chiave Ctrl quando usate il contagocce. In questo caso il grafico Tonalità non avrà nessun’estensione:

Potete crescere, diminuire o spostare la gamma dei colori scelta manualmente scrivendo i valori desiderati o usando le maniglie come è illustrato sopra.

È ora di praticare la correzione di colore

Se volete padroneggiare l’arte della correzione di colore è cruciale avere gli strumenti coretti da praticare. Con le ruote di colore Lift, Gamma, Gain aggiunti a VSDC ora avete tutto di che forse avete bisogno per eseguire entrambi la correzione di colore primaria e secondaria. Però è più importante che questo set di strumenti è disponibile nella versione gratis di VSDC e funziona anche su computer con la potenza di elaborazione limitata. La nostra squadra rimane determinata per fare il montaggio di video disponibile e accessibile per tutti.

Avete qualche domada? Inviateci una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o un messaggio diretto sulla nostra pagina Meta.

Scaricate VSDC editor video gratis

Come lavorare con i sottotitoli video in VSDC

Sottotitoli sono un modo facile per fare i vostri video più accessibili - specialmente se pubblicate il contenuto per il pubblico vasto sulle rete sociali. VSDC editor video vi permette di aggiungere i sottotitoli al vostro filmato gratis o anche crearli manualmente proprio nel programma se non avete la trascrizione.

Nel tutorial sotto vi passeggiamo attraverso il processo di inserimento di sottotitoli al video, spieghiamo come usare i marcatori per sincronizzare i sottotitoli con la narrazione e vi mostriamo come regolare l’aspetto dei sottotitoli usando un menù di strutturazione di testo basilare.

Sentite liberi di guardare il tutorial video prima e poi saltate alla versione di testo.

Scaricare VSDC editor video gratis

Passo 1. Aggiungere o creare sottotitoli

Prima di tutto aggiungete il vostro filmato e sottotitoli alla scena. Per aggiungere il filmato usate il bottone Importare contenuto sulla schermata iniziale. Per aggiungere i sottotitoli potete usare due opzioni dipende da se avete un file di sottotitoli precostruito o no.

Se avete un file .srt con i sottotitoli

Importare un file di trascrizione a VSDC è il modo più facile per creare i sottotitoli. Però per il programma il file deve essere in formato .srt da riconoscere.

Potete creare i file .srt usando l’editor di testo Notepad o il software gratuito dedicato come Open Subtitle Editor o Jubler. Se scaricate i sottotitoli da YouTube il file di testo sarà già nel formato .srt.

Quindi se avete il file pronto, colpite il bottone CC al lato sinistro e procedete per caricare i sottotitoli.

Add subtitles from menu

Nella finestra a comparsa Impostazioni di posizione di oggetto cliccate OK e poi scegliete il posto per i sottotitoli sulla scena. Quando fate questo il file apparirà istantaneamente sulla cronologia e i sottotitoli cominceranno a visualizzare.

Se non avete un file .srt con i sottotitoli

Se non avete il file pronto potete creare i sottotitoli proprio nel programma. Solo colpite il bottone CC a sinistra scegliete Cancellare quando il programma suggerisce di caricare un file e colpite OK nella finestra Impostazioni di posizione di oggetto. Poi manualmente scegliete il posto per i sottotitoli sulla scena e colpite Modificare sottotitoli.

Da lì dovrete aggiungere manualmente i sottotitoli fase per fase usando il formato seguente:

1
00:00:06,107 --> 00:00:08,534
Testo di sottotitoli
2
00:00:10,234 --> 00:00:18,530
Testo di sottotitoli

La prima linea indica il numero d’ordine di sottotitoli. La seconda linea contiene i momenti esati quando i sottotitoli appariscono sulla schermata e scompariscono. La terza linea contiene il testo proprio dei sottotitoli. Tenete a mente che se decidete di preparare un file di trascrizione in anticipo dovrete seguire lo stesso formato.

Passo 2. Aggiungete la marcatura di sottotitoli e la modificate se è necessario

Per fare il lavoro con i sottotitoli più facile VSDC porta la funzione di marcatura di sottotitoli. Questa funzione aggiunge i marcatori al file di sottotitoli sulla cronologia per indicare l’inizio di ogni sottotitolo. La marcatura è utile quando dovete sincronizzare un video, suono o effetto con la narrazione.

Per attivare la funzione marcatura scegliete i sottotitoli sulla cronologia e andate alla finestra Proprietà a destra. Poi colpite Aggiungere marcatori. Questo è come sarà il risultato:

Add subtitles markers

Regolate la posizione dei marcatori

Se avete notato che i sottotitoli nel video sono mostrati con il timing sbagliato o il testo è spento, vi dirigete al menù Modificare sottotitoli a destra.

Create subtitles

Per cambiare il testo scegliete la parte sbagliata e cominciate a scrivere sotto. Per cambiare il timing trovate i momenti dove deve apparire e scomparire (usate l’angolo sinistro superiore della cronologia per fare questo) e regolate i timbri di tempo nell’editor conseguentemente.

Assicuratevi che sempre attaccate al formato predefinito di timing quando regolate i timbri di tempo: XX:XX:XX,XXX → XX:XX:XX,XXX. Inoltre i sottotitoli non saranno mostrati.

Quando finite cliccate OK e colpite il bottone Aggiungere marcatori di nuovo - per riflettere le ultime regolazioni.

Create la comparsa dei marcatori individuali

Oltre al cambiamento della posizione dei marcatori sulla cronologia potete anche cambiare i loro colori e aggiungere suggerimenti ai marcatori scelti. Prima di tutto fate un doppio clic sugli strati con i sottotitoli, poi fate un doppio clic sul marcatore con quale vorrete lavorare per aprire le sue impostazioni.

Change the color of the marker

Usando le Impostazioni di marcatori potete fare il seguente:

  • Chiamare il marcatore
  • Aggiungere un commento al marcatore
  • Cambiare il colore del marcatore
  • Cambiare il tipo di marcatore
  • Cambiare la visibilità del marcatore

Le tre prime opzioni vi permettono di fare i marcatori più informativi. Ad esempio, il nome del marcatore e i commenti saranno visibili se passate il mouse sulla cronologia (per fare il nome visibile in qualsiasi momento controllate la scatola che dice Mostrare nome nella cronologia). Se cambiate il colore del marcatore sarà visibile sui tutti i strati della cronologia in qualsiasi momento.

Name of the marker and the comments

La prossima opzione nel menù chiamata Tipo di marcatore che vi permette di usare i marcatori scelti per dividere il video in parti. Ad esempio, se cambiate dal Marcatore di commento al Marcatore di segmentazione e procedete di esportare il vostro video, potete scegliere la casella di controllo «Diviso da marcatori» e il progetto sarà salvato in video multipli a base del numero dei marcatori di segmentazione che avete creato.

Split by markers

Finalmente il menu da montare il marcatore vi permette di mettere l’Area di visibilità. L’area di visibilità definisce i livelli sulla cronologia dove il marcatore (insieme al suo nome e commenti) sarà visibile.

Ci sono tre livelli di visibilità da quali potete scegliere:

  • Visibile su tutti gli ambiti - il marcatore sarà visibile su tutti i livelli della cronologia
  • Visibile sullo stesso ambito e oggetto minore - il marcatore sarà visibile sul livello attuale e tutti i livelli sotto
  • Visibile solo sullo stesso ambito - il marcatore sarà visibile solo sul livello attuale

Ad esempio, se fate il marcatore visibile sopra la cronologia su tutti gli ambiti, potete tornare alla tabella principale della cronologia e vederlo li.

Create markup will only be visible on the subtitle layer

Nel frattempo con le altre due opzioni il marcatore sarà visibile solo sullo strato di sottotitolo.

Passo 3. Formattate i sottotitoli

Ora sapete come creare i sottotitoli per i vostri video e come lavorare con la marcatura vediamo come potete regolare la formattazione di testo di sottotitoli. Ad esempio, potete adattare la dimensione dei sottotitoli alla larghezza del video, cambiare il colore di testo, il carattere, l’allenamento e gli altri parametri. Potete anche aggiungere uno sfondo al testo e scegliere il suo colore!

Sentite liberi di giocare per raggiungere l’aspetto desiderato dei sottotitoli.

É ora di cominciare a aggiungere i sottotitoli ai vostri video

Non possiamo sottolineare abbastanza però avere i sottotitoli con la qualità alta è importante. I sottotitoli fanno i vostri video accessibili per gli spettatori con problemi uditivi, vi aiutano a consegnare il vostro messaggio a quelli che guardano i video senza suono e in generale mostrare che curate del vostro pubblico. Se create il contenuto per le rete sociali o per il pubblico vasto offline i sottotitoli devono essere una parte integrante dei vostri video. E la parte migliore? Con VSDC potete aggiungerli ai vostri video gratis.

Avete qualche domanda? Sentite liberi di inviaci un’email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o un messaggio diretto su Facebook.

 


Potete ricevere più informazione del programma sulla pagina con descrizione di VSDC video editor

Come fare uno schieramento video usando montaggio di strati multipli

Abbiamo parlato molto dei vantaggi di usare gli editor non lineari nelle nostre guide. Uno dei benefici più grandi per i creatori è la capacità di postare alcuni filmati nella stessa scena e montarli nello stesso tempo. L’effetto schieramento video è un esempio perfetto di questo.

Siccome la cronologia di VSDC fornisce un numero illimitato delle tracce video, potete facilmente fare uno schieramento video che consiste di 4, 9, 16 o qualsiasi numero delle sezioni. In questo tutorial vi mostreremo esattamente come fare uno schieramento video per il vostro progetto passo dopo passo. Questo effetto è anche comunemente conosciuto come un video wall o un collage video. Sentite liberi di guardare il tutorial video prima e poi saltate alla versione di testo.

Scaricare VSDC editor video gratis

Passo 1. Create un progetto della dimensione richiesta

Lanciate VSDC editor video sul vostro computer e usate l’opzione Progetto vuoto per creare un progetto nuovo. Per uno schieramento video 2x2 o 3x3 raccomandiamo di usare le impostazioni del progetto seguenti: Full HD 1080p o UHD 4K risoluzione e il rapporto di aspetto 16:9.

Il filmato che importerete nel passo seguente allungherà automaticamente al rapporto di aspetto che avete messo nonostante idealmente vogliate avere video registrati con le stesse impostazioni. Se la parte più grande del vostro filmato è di rapporti di aspetto diversi - ad esempio, se avete i video verticali - e volete mantenerlo, sentite liberi di usare le impostazioni diversi per il progetto. Solo tenete a mente che i calcoli della dimensione dello schieramento video varieranno dal nostro esempio.

Passo 2. Postate tutti i vostri filmati sulla cronologia

Il passo prossimo è importare tutti i filmati - idealmente 4 o 9 file - all’editor. Potete aggiungerli alla Finestra di risorse prima o solo trascinare tutto direttamente alla cronologia. Quando siete pronti postate i file video sulle tracce diverse, uno dopo l’altro, e li allineate al lato sinistro.

Passo 3. Regolate la durata del video (opzionale)

Per mettere la stessa durata per tutti i video nello schieramento scegliete tutti sulla cronologia e scrivete manualmente la durata desiderata nella Finestra proprietà o postate la testina di riproduzione nel momento giusto, fate un taglio usando lo strumento di rasoio in alto e eliminate le parti indesiderati.

Suggerimento rapido: Un altra regolazione grossa di che potete beneficiare è i filtri di colore. Ad esempio, se volete che tutti i video nello schieramento siano bianchi e neri, li scegliete sulla cronologia, fate un clic sul pulsante destro del mouse e scegliere Stili rapidi → Scala di grigi.

Passo 4. Applicate la dimensione richiesta a video

È ora di cominciare a formare lo schieramento.

Scegliete tutti i video sulla cronologia e andate alla Finestra Proprietà. Troverete Coordinati → Larghezza. Per uno schieramento video 2x2, scrivete 960; per uno schieramento video 3x3, scrivete 640. Poi fate un clic sul pulsante destro del mouse su stack video proprio sulla cronologia e scegliete Mettere dimensione → Mettere altezza in conformità con il rapporto di aspetto dell’immagine. Finalmente trascinate ogni video alla loro posizione nella scena usando il mouse o i tasti di tastiera con frecce.

Forse vi domandate come abbiamo contato la larghezza dei video per lo schieramento. É facile! Tutto che dovete fare è dividere la larghezza della scena in numero di video che avete allineato orizzontalmente. Ad esempio, se avete 4 video, ci saranno 2; se avete 9 video, ci saranno 3; se avete 16 video, ci saranno 4 e così via.

La nostra larghezza di scena è 1920 pixel, quindi 1920/2 960 pixel. Se avete una larghezza di scena diversa, dovrete ricalcolare conseguentemente.

Suggerimento rapido: Anche se alcuni dei vostri video hanno originariamente una risoluzione diversa o il rapporto di aspetto, allungheranno alla dimensione predefinita della scena quando li aggiungete alla cronologia. Però se notate che alcuni video hanno le linee nere sui lati, fate un clic sul pulsante destro del mouse su questi file e scegliete Strumenti di ritaglio → Ritaglio automatico per correggere questo.

Passo 5. Aggiungete l’effetto di contorno (opzionale)

Per fare i video entro botta dello schieramento considerate di aggiungere un contorno di confine contrastante. Per creare i confini cliccate su qualsiasi video poi aprite il menù Effetti video e andate a Trasparenza → Confini. Poi andate alla Finestra proprietà e scegliete le impostazioni seguenti:

  • Modalità → Solido
  • Posizione → tutto il rettangolo
  • Dimensione di confini → 3px (potete scegliere il valore più piccolo o più grande dipendendo da quando spesso volete che il contorno sia)
  • Colore → Bianco

Se siete felici com’è il contorno, copiate lo strato dell’effetto Confine, fate un doppio clic sullo schieramento video prossimo e incollate l’effetto. Ripetete questi passi per tutti i video nello schieramento.

Passo 6. Esportate il vostro progetto

Quando finite di montare andate alla tabella Esportare progetto. Se il video è inteso di essere guardato sui computer, scegliete PC e il formato desiderato; se pianificate di pubblicarlo online, scegliete Web e la piattaforma di rete sociale.

Se avete bisogno di cambiare il codec, la risoluzione, la frequenza di fotogrammi o qualsiasi altro parametro, usate il menù Montare profilo sotto la finestra d’anteprima. Altrimenti lasciate le impostazioni invariate e colpite Esportare progetto.

Per concludere

Lo schieramento video è un effetto popolare usato in video musicali, pubblicità e vlog. Con un po’ di immaginazione potete farlo anche più interessante applicando i filtri di colore, gli effetti di distorsione o il ritardo di comparsa o di scomparsa di alcuni video.

Avete qualche domanda? Ci Mandate una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o messaggio diretto su Facebook o lasciate un commento su YouTube.

Come aggiungere effetto di codice caduto di matrix a video

Se siete appassionati di trilogia Matrix come siamo noi sarete felici di sentire che l’effetto di codice caduto è ora disponibile nella versione premium di VSDC editor video. Al contrario di sovrapposizioni già pronti l’effetto è personalizzabile facilmente quindi potete regolare l’aspetto ai vostri bisogni. Ad esempio, potete cambiare dalle lettere alle rune, cambiare il colore di codice, la dimensione e la velocità di simboli caduti e anche la profondità con quale cadono.

In questo tutorial vi mostreremo come aggiungere l’effetto Matrix al video in pochi minuti - non è necessario avere l’esperienza di montaggio o di codifica. Sentite liberi di guardare il tutorial video prima e saltate alla versione di testo sotto per la descrizione delle impostazioni più dettagliata.

Scaricare VSDC editor video

Passo 1. Importate il vostro filmato alla scena

Se siete nuovi a VSDC il modo migliore da importare il vostro filmato alla scena è usare il pulsante Importare contenuto nella schermata iniziale e seguire le istruzioni d’aiuto a scomparsa.

Import content

In questo modo l’editor creerà un progetto con la stessa dimensione, il rapporto d’aspetto e la frequenza di fps com nel vostro video. Quando avete importato il file il video apparirà automaticamente sulla cronologia quindi potete cominciare a montare subito.

Passo 2. Aggiungete l’effetto di codice caduto al vostro video

Per aggiungere l’effetto Matrix al vostro video andate alla finestra Modello e scrivete «Matrix». Anche se l’effetto viene con alcune pre-impostazioni per l’obiettivo di questo tutorial useremo la configurazione predefinita e vi mostreremo come cambiare tra le pre-impostazioni più tardi.

Template window and type Matrix

Trascinate l’effetto Matrix alla scena e prevedete il risultato. Questo è la versione predefinita dell’effetto di codice caduto e se funziona per voi sentite liberi di lasciarlo com’è e procedete all’esportazione. Notate che potete applicare lo stesso effetto a un video, un immagine, una forma o un testo.

Nelle sezioni seguite vi mostreremo le pre-impostazioni di codice caduto e le opzioni di personalizzazione.

Passo 3. Personalizzate l’effetto

Per aprire il menù impostazioni dell’effetto fate un doppio clic sul filmato sulla cronologia, poi scegliete uno strato con l’effetto (è chiamato Matrix) e procedete alla finestra Proprietà al lato destro.

Dropdown menu in the Properties window

Se non potete trovare la finestra Proprietà fate un clic sul pulsante destro del mouse sullo strato dell’effetto e scegliere Proprietà dal menù contestuale. Da lì avrete molti strumenti da sperimentare. Alcuni parametri vi permettono di cambiare l’aspetto generale dell’effetto, altri vi permettono di personalizzare l’aspetto di simboli. Cominceremo con il primo gruppo delle impostazioni.

Provate pre-impostazioni diversi

Pre-impostazioni dell’effetto sono utili se volete provare rapidamente gli stili diversi. Ad esempio, forse volete che il codice caduto sia bianco e nero o volete dipingerlo con i colori dell’arcobaleno. Le pre-impostazioni sono disponibili sotto un menù a discesa nella finestra Proprietà. Sentite liberi di solo cambiare tra loro per vedere come sono.

Non importa che pre-impostazione decidete di scegliere sarete capaci di personalizzare la dimensione dei simboli, la loro velocità di caduta che si può cambiare, il colore e la luminosità. Diamo un’occhiata a ogni parametro in pochi attimi.

Regolate l’opacità dell’effetto

A parte il menù pre-impostazioni le impostazioni Regolazioni includono un parametro importante chiamato Trasparenza. Questo parametro aiuta di cambiare la visibilità dell’effetto. Automaticamente è messo a 100% che la visibilità massima. Quando diminuite il valore, le linee di codice caduto diventano meno opache - è molto semplice.

La cosa bella di VSDC è che potete mettere un valore di Trasparenza costante o farlo cambiare gradualmente nel corso del tempo usando le opzioni del valore iniziale e del valore finale. Ad esempio, se mettete il valore iniziale a 0% e lasciate il valore finale a 100%, l’effetto va gradualmente da essere completamente trasparente a visibile:

Tenete a mente che molti altri parametri dell’effetto in VSDC vi permettono di mettere il valore iniziale e il valore finale. Funzioneranno sempre nello stesso modo ogni volta: il primo definisce il valore del parametro all’inizio dell’effetto e l’ultimo definisce il valore del parametro alla fine dell’effetto.

Cambiate tra le modalità di miscela

L’ultimo parametro che cambia l’aspetto generale dell’effetto è chiamato Modalità di miscela ed è situato direttamente nel gruppo delle impostazioni dell’effetto Matrix. Le modalità di miscela definiscono come il codice caduto sarà mescolato con il video o l’immagine. Ad esempio, automaticamente l’effetto di codice caduto funziona come una sovrapposizione. Però se cambiate a Fonte in i simboli funzioneranno come una maschera che forma l’immagine originale quando cadono.

Per prevedere tutte le modalità aprite il menù a discesa e poi scegliete una di loro:

Ora prima di cominciare a parlare di modi da modificare i simboli direttamente parliamo del modo come sono sovrapposti in questo effetto.

Comprensione degli strati

Forse non avete notato ancora però alcune linee del codice cadono in primo piano (strato 1), nella terra di mezzo (strato 2), e in secondo piano (strato 3) della scena. Potete dissezionare questi strati e personalizzare i simboli caduti sullo strato della vostra scelta o anche eliminarli da qualsiasi strato completamente.

Ad esempio, ecco qui com’è l’effetto se eliminate gradualmente il codice caduto dal secondo piano e dalla terra di mezzo:

Gli strati possono aiutarvi a raggiungere la profondità specialmente se volete andare oltre e regolare i simboli in modo diverso su ogni strato.

A tal fine di questo tutorial lavoreremo solo con lo strato 1 ma tenete a mente che i parametri per tutti i tre strati sono identici.

Altezza e larghezza di cella

Quando espandete il menù Usare strato 1 i primi 2 parametri sono chiamati la Larghezza di cella e l’Altezza di cella. Essenzialmente i valori di questi parametri definiscono il numero di simboli di cella postati orizzontalmente (larghezza) e verticalmente (altezza). Il valore più alto causa che ci saranno più celle e appariranno i simboli più piccoli.

Ecco qui è un esempio com’è l’effetto quando crescete o diminuite i valori della larghezza della cella e dell’altezza della cella.

Il valore più piccolo che potete mettere per questi parametri è 1, il valore più grande è 1024.

Tipo di simbolo

Il parametro seguente è chiamato i tipo di simbolo e vi permette di cambiare tra le lettere di alfabeto e le rune. Nelle illustrazioni sopra abbiamo usato entrambi opzioni quindi probabilmente avete ottenuto l’idea adesso.

Ritardo dell’effetto

Quest’opzione è messa a Vero automaticamente e questo significa che l’effetto di codice caduto comincerà ad apparire gradualmente dall’alto come nell’intro del film originale. Se cambiate questa opzione a Falso le linee di codice saranno visibili subito.

Evidenziazione dei simboli massima

Questo parametro definisce quanti pezzi del codice caduto sono evidenziati contemporaneamente. Il valore minimo qui è 0 e il valore massimo è 1024. Ovviamente quando scegliete il valore per questo parametro dovete tenere a mente il numero dei simboli (definito dalla larghezza e dall’altezza della cella).

Ecco qui è com’è l’effetto se crescete gradualmente il numero dei simboli evidenziati cominciando da zero:

Notate che senza l’evidenziazione (se mettete 0 come il valore) i simboli sono invisibili. Potete anche crescere gradualmente o diminuire l’evidenziazione nel corso del tempo usando il valore iniziale e il valore finale.

Velocità di caduta

Se volete rallentare o accelerare le linee di codice solo modificate questo parametro siccome è abbastanza intuitivo. Il valore predefinito qui è 100% però potete mettere qualsiasi valore da 10% a 10000%.

Frequenza da cambiare simboli

La frequenza da cambiare simboli definisce quanto rapidamente i simboli cambiano entro la cella. Questo parametro automaticamente è 100% e potete usare il valore iniziale e il valore finale per fare l’effetto più dinamico.

La luminosità

Usate il parametro Luminosità per fare i simboli di codice più luminosi o più scuri. I valori per questo parametro variano da -1000 a 1000 e potete farli cambiare dinamicamente durante la riproduzione.

Colore e opacità

Finalmente è possibile cambiare il colore del codice caduto per lo strato scelto e anche regolare l’opacità dei simboli. Solo scegliete il colore desiderato dalla paletta o usate lo strumento contagocce per scegliere un colore dal video.

Se siete felici con il risultato andate alla tabella Esportare e procedete a Esportare progetto. Da lì potete scegliere la piattaforma della rete sociale per quale il vostro video è intenso e regolate le impostazioni della qualità se è necessario.

Siate creativi con l’effetto Matrix nei vostri video

Se usate la versione 7.1 di VSDC o successiva l’effetto Matrix è ancora disponibile nel vostro menù effetti video. Andate avanti e provatelo da voi stessi. Ricordate che potete applicare il codice caduto a tutta la scena o a un oggetto separato come un immagine, un titolo o anche a una maschera. Lo usate per creare cinemagraph unici, transizioni spettacolari e sovrapposizioni creative.

 


Potete ricevere più informazione del programma sulla pagina con descrizione di VSDC video editor

Pagina 1 di 22

Notizie

VSDC 7.2 porta il suo set di strumenti per correggere i colori al livello prossimo (più altri aggiornamenti)

Sono stati un altro paio di mesi produttivi per la squadra di VSDC e siamo entusiasmati di annunciare il rilascio di VSDC 7.2 - la versione nuova del nostro editor video. Nonostante la maggiorità degli...

10 software per montare video davvero gratis (senza filigrana)

Vedere una filigrana sul vostro video dopo aver passato molto tempo montandolo è irritante. Ancora alcuni sviluppatori di software per montare video usano questa pratica per limitare l’uso gratis dei...

VSDC 7.1 migliora editor di LUT e GUI, aggiunge effetti nuovi e scorciatoie personalizzate

La versione nuova di VSDC include i due effetti video nuovi, espande la funzionalità dell’editor di LUT e fa il montaggio di video più conveniente portando un’interfaccia migliorata, la cronologia...

VSDC celebra 100K iscrizioni su YouTube.

La settimana prossima abbiamo ricevuto il pulsante argenteo a lungo atteso da YouTube per avere 100K iscrizioni. Il pulsante è arrivato in una scatola nera curata insieme alla lettera di incoraggiamento...

5 editor video migliori per creatori di YouTube

Fate una domanda a qualsiasi creatore di contenuto efficace e vi racconteranno che non c’è un editor video migliore per YouTube. Per alcuni l’editor integrato YouTube Studio può essere sufficiente....
 

Screen Recorder gratis

Con questo programma è possibile registrare i video dal desktop e salvarli sul computer in diversi formati. Insieme al video editor è ideale per creare presentazioni e demo.

Read more about Screen Recorder...

 

VSDC Free Video Capture programma

Il programma serve per catturare video da dispositivi esterni e e per registrarli sul computer in qualsiasi formato video. Potete salvare il video da sintonizzatori video, webcam, schede di acquisizione e vari dispositivi.

Read more about Video Capture...


Reviewed by


"VSDC Free Video Editor is a surprisingly powerful, if unconventional video editor"

- PC Advisor


"This video editor gives you tons of control and editing power"

- CNet


"The editor handles many common formats and boasts a good deal of capabilities when it comes time to alter lighting, splice video, and apply filters and transitions in post production"

- Digital Trends